Agopuntura per Acufeni e perdita udito? Alla ricerca di risultati attendibili

agopuntura
Share

Agopuntura, Acufeni e Sordità, cosa funziona e cosa no

Un recente articolo riprende un’annosa querelle sull’efficacia dell’agopuntura in generale, per approfondire il discorso degli eventuali effetti positivi (ma la questione lascia insoluti parecchi punti interrogativi) sugli acufeni e la sordità.

Oggetto dell’articolo è una meta-analisi un po’ datata (2015) che aveva a sua volta preso in esame 12 ricerche che si erano occupate dello specifico tema.

Agopuntura versus medicina occidentale

In sostanza il problema è sempre lo stesso: siamo sicuri che la semplice infissione di aghi su questo o quel punto del corpo sia in grado di avere un effetto benefico e/o risolutivo per determinate patologie?

La risposta da parte della Medicina Tradizionale Cinese è ovviamente sì, mentre la medicina occidentale si limita a riconoscere alla pratica tutt’al più un effetto placebo.

Anche perché in genere l’infissione degli aghi (agopuntura appunto) viene abbinata a prescrizioni e tisane a base di erbe o sostanze particolari.

Motivo per cui sembra del tutto legittimo chiedersi se ad avere un effetto sia l’agopuntura in quanto tale oppure il “contorno”, chiamiamolo così.

Agopuntura sì, agopuntura no, per acufeni e sordità?

Difficile rispondere. Anche perché gli autori delle ricerche passate al vaglio fanno appello alla necessità di condurre ulteriori ricerche per stabilire la verità in proposito.

Che questo auspicio serva a mettere le mani avanti per evitare il rischio di madornali cantonate è cosa risaputa, almeno per chi bazzica studi e ricerche scientifiche.

Però a chi soffre di acufeni e/o sordità interessa soltanto sapere se vale la pena intraprendere o no la strada degli aghi per stare meglio.

E la risposta a questa domanda è una sola: non ci sono evidenze che giustifichino la pratica.

Vero è, questo è abbastanza condivisibile, che l’agopuntura ha un effetto sulla riduzione dell’ansia, cosa che rappresenta un toccasana per chi soffre di acufeni.

Quanto alla sordità, nonostante riferiti effetti positivi sulle forme più blande di sordità improvvisa, non esistono però prove documentate e accettabili negli altri casi di sordità neurosensoriale.

Così almeno riferiscono gli autori dell’articolo in questione.

 

 

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response